Prodotti finiti #1

beauty

Buongiorno a tutti! Oggi sono qui con una nuova rubrica, che non avrà una cadenza precisa, ma sarà un articolo bonus ogni tanto.

Questa rubrica è in collaborazione con itsmesantana, blog di una mia cara amica su cui vi invito a fare un giretto, perché non ve ne pentirete! 😛

Si tratta, come avrete capito dal titolo, della rubrica dei prodotti finiti. Certo, non sono un’esagerazione, ma potrebbe magari essere utile per i vostri acquisti! Premetto che alcuni prodotti li ho già riacquistati più volte, quindi magari troverete le confezioni piene, perché le altre le ho buttate via. L’inci* dei prodotti è controllato con il biodizionario, verranno segnati in verde gli ingredienti che vanno bene, in giallo gli ingredienti che vanno più o meno bene, in rosso gli ingredienti sconsigliati.

Ma bando alle ciance, partiamo subito!

dsc_2423.jpgIl primo prodotto finito è Brufolo Bill di Lush (€9.95), che promette di essere il gel cancella brufoli più veloce del west. Sono 45 grammi di prodotto, ed ha una scadenza variabile in base alla produzione, che è stampata sulla confezione insieme al nome di chi lo ha creato.
Si presenta come un gel trasparente, che viene erogato dalla pompetta, utilissima per dosare la quantità. Può essere utilizzato più volte al giorno ed ha anche un odore abbastanza gradevole.
L’inci* è naturale, quindi non va ad appesantire e stressare la pelle: Infuso di timo, rosmarino e tea tree, Acqua , Gel di Aloe Vera Biologico, Acqua di mare, Succo d’uva, Estratto di carragenina, Olio essenziale di lavanda, Estratto di amamelide, Limonene, Profumo.
Sono rimasta piacevolmente sorpresa da questo prodotto, perché fa esattamente ciò che promette: elimina quei brufoletti che compaiono prima di un’occasione importante ed elimina anche i rossori che precedono la fuoriuscita dei suddetti brufoli.
Lo ricomprerei subito, lo trovo molto facile da usare, di una profumazione gradevole ed anche abbastanza comodo da portarsi in viaggio o quando comunque non si è a casa. L’unica pecca è che per alcuni secondi, mentre il gel viene assorbito dal viso, si ha una leggera sensazione di bagnato: ma è davvero questione di pochi secondi!

dsc_2425.jpgIl secondo prodotto di cui vado a parlarvi è un trattamento sbiancante per le unghie, in particolare sto parlando del Pro white effect di Essence (€2.29, acquistato da Coin). Sono 8 ml di prodotto e non è indicata alcuna scadenza, almeno apparentemente.
Questo smalto ha un colore lilla, che tende a coprire e contrastare il giallo dell’unghia, andando a tirarne fuori il bianco. Può essere utilizzato come base, ma può anche essere utilizzato semplicemente come smalto trasparente. Attenzione però, perché trasparente non lo è affatto! Una volta steso sulle unghie, il colore viola del prodotto in boccetta risalta sulle unghie, rendendole violacee invece che bianche, soprattutto alla luce del sole. Vi consiglio quindi di utilizzarlo esclusivamente come base.
Devo ammettere che all’interno del boccettino c’è ancora un po’ di prodotto, ma non posso utilizzarlo: si è usurato, diventando estremamente pastoso e filamentoso. E’ impossibile stenderlo, perché forma delle grinze che vanno a compromettere la stesura dell’altro smalto, e crea delle fastidiose scie di prodotto che sembrano filamenti di mozzarella. Quindi, come vedete, una scadenza c’è: più o meno sei mesi, poi il prodotto diventa inutilizzabile.
L’incinon è dei migliori, ma essendo uno smalto non mi aspettavo nulla di estremamente verde: ethyl acetate, butyl acetateadipic acid/neopentyl glycol/trimellitic anhydride copolymercellulose acetate butyrateisopropyl alcohol, dipropylene glycol dibenzoatesucrose acetate isobutyratebis (t-butyl benzoxazolyl) thiopheneci 60725.
Tuttavia questo prodotto non credo lo ricomprerò, sia perché non ho visto un così forte miglioramento come con altri prodotti, sia per la cattiva riuscita dello smalto.

dsc_2410.jpgIl terzo prodotto finito è lo shampoo fortificante Puliti&brillanti di Garnier Fructis (€2.50, acquistato da Coop) senza siliconi che promette capelli leggeri e brillanti di salute. Sono 250 ml di prodotto ed ha una scadenza di 12 mesi.
La consistenza del prodotto è abbastanza densa, simile ad un gel. Fa una quantità giusta di schiuma, è facile da risciacquare ed ha un profumo intenso molto buono, fresco, di pulito.
Mi ci sono trovata molto bene, ho riscontrato più morbidezza e lucentezza nel capello, anche se non ho trovato questo effetto fortificante che promette. L’ho trovato poco aggressivo sulla cute, anche se utilizzandolo spesso non ho trovato una più lunga durata di “pulizia” sul capello. Il mio capello è tendenzialmente grasso però, quindi non so come si comporta su capelli più secchi.
L’inci* è abbastanza buono, soprattutto se si considera che è un prodotto da poco e da supermercato: Aqua, Ammonium Lauryl Sulfate, Cocamidopropyl Betaine,Sodium Chloride, Niacinamide, Saccharum Officinarum, Sodium Benzoate, Hydroxypropyl Guar Hydroxypropultrimonium chloride, Salicylic Acid, Malpighia Punicifolia, Camellia Sinensis,Benzoic Acid, Linalool, Caprylic/Capric Triglyceride, Pyrus Malus, Pyrodoxine HCI, Citric Acid, Citrus Medica Limonum Peel Extract, Hexyl Cinnamal, Parfum.
In definitiva questo è un prodotto che ricomprerei, anche se preferisco alternare i prodotti per i capelli!
dsc_2424.jpgL’ultimo prodotto che vado a mostrarvi è la Nail polish corrector pencil di Essence (€3.29, acquistato da Coin). Sono 4.5 ml di prodotto ed ha una scadenza di 12 mesi.
La penna è una delle invenzioni più utili nel campo della nail art degli ultimi anni: permette infatti di andare a correggere alcune sbavature senza bisogno di togliere tutto e dover ricominciare da capo.
Il prodotto si presenta come una penna rosa, di facile impugnatura, con una punta squadrata inbevuta di solvente. Ci sono inoltre tre punte di ricambio, che rendono sfruttabile al massimo la quantità di solvente presente nella penna.
Una delle maggiori pecche che ho riscontrato è l’eccessiva morbidezza della punta: già dopo poche applicazioni perde la forma, si sfalda, e diventa quindi più difficile da utilizzare con precisione. Dovete inoltre ricordarvi di pulire su un pezzo di carta la punta dopo ogni utilizzo, in modo da poterla usare per diverse volte prima di buttarla via.
L’inci* del prodotto è abbastanza buono, soprattutto per essere un prodotto di manicure, che non sono mai verdi: Alcohol Denat., Butyl Acetate, Aqua, Ethyl Acetate, Isopropyl Alcohol, Simmondsia Chinensis (Jojoba) Seed Oil, Trilinolein, Panthenol, Tocopheryl Acetate, Tristearin, Triolein, Trilinolenin, Triarachidin, Tripalmitin, Parfum, Citronellol, Coumarin.
Questo prodotto l’ho già ricomprato diverse volte, perché lo trovo davvero utile ed è molto economico, consigliato soprattutto a chi è un appassionato del mondo delle nail art!

Bene ragazzi, per oggi finisco qui, ma mi raccomando ricordatevi di passare a guardare l’articolo corrispondente sul blog della mia amica!

Firma

 

Annunci

2 pensieri su “Prodotti finiti #1

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...