{Tag} Opposite book

The Opposite BookTagBuongiorno a tutti! Oggi nuovo tag, perché ne ho molti in mente e ho deciso di sfoltire un pochino la lista 😆
Questo l’ho visto dal canale di LaMartyna, mi è piaciuto, ed ho deciso di proporlo. Cercando in giro ho trovato alcuni blog che l’avevano riproposto, insieme a questa bellissima immagine che non so di chi sia opera ma davvero complimenti! 🙂
Passiamo ora alle domande ❓

✏ Il primo libro nella tua collezione VS il tuo ultimo acquisto
Il primo libro della mia collezione è assolutamente Magia al castello, che avevo letto a scuola. L’ultimo acquisto è Mi sono innamorato di te, preso al Salone internazionale del libro di Torino.

✏ Un libro economico VS un libro caro
Di libri economici ne ho molti: i mammut a €4.90 (Alice nel paese delle meraviglie e attraverso lo specchio, di cui ho fatto la review), oppure i classici della crescere edizioni (I dolori del giovane Werther). I libri cari solitamente sono quelli della corbaccio che sono su €18.90 appena pubblicati (Leaving). Mi è capitato di vedere libri anche oltre i 20 euro, ma solitamente io più di 15 euro a libro non li spendo.

✏ Un libro con un protagonista maschile VS un libro con un protagonista femminile
Come protagonista maschile nonho in mente molti libri, forse perché per il genere che leggo io è più facile trovare una donna; in ogni caso mi sento di dire Ciò che inferno non è. Per la protagonista femminile mi viene invece subito in mente Dimmi che credi al destino.

✏ Un libro che hai letto velocemente VS un libro mattone
Tendenzialmente io i libri me li divoro, quindi qui la scelta è ardua: direi Sette minuti dopo la mezzanotte (recensione), un libro piacevole e abbastanza corto che ho concluso in due giorni. Libri mattone direi Guida galattica per autostoppisti (recensione), che proprio non ne voleva sapere di finire e sentivo quella fastidiosa sensazione di star sprecando tempo inutilmente!

✏ Una cover bella VS una cover brutta
Come cover bella mi sento di citare Il quadro mai dipinto (recensione), anche se ci fermiamo poi alla cover. Cover brutta direi Mia sorella è una foca monaca (recensione); cover che secondo me non c’entra nulla ed è anche un po’ inquietante.

✏ Un libro italiano VS un libro straniero
Di italiani mi viene subito in mente Chi manda le onde (recensione), mentre per il libro straniero faccio un po’ più fatica perché c’è un’ampia scelta ma alla fine direi La psichiatra (recensione).

✏ Un libro sottile VS un libro spesso
Il libro più sottile che ho letto abbastanza recentemente è uno qualunque della trilogia Una meravigliosa bugia (recensione), che sono 100 pagine scarse! Un libro spesso direi invece Sette notti, che ha circa 850 pagine.

✏ Un romanzo VS un non-fictional book
Romanzo direi assolutamente mentre per il non-fictional propongo Noi, i ragazzi dello zoo di Berlino (recensione) perché l’ho finito da poco, ma non è un genere che amo particolarmente.

✏ Un libro molto…troppo romantico VS un libro pieno d’azione
Un libro troppo romantico direi Un uso qualunque di te, anche se di libri davvero troppo romantici non ne leggo molti. Per i libri piedi d’azione, invece, mi vedo costretta a citare la saga di Harry Potter (recensione).

✏ Un libro che ti ha resa felice VS un libro che ti ha resa triste
Un libro che mi ha resa felice è sicuramente Pazze di me, mentre i libri che mi hanno resa triste sono innumerevoli, ma dovendo proprio fare una scelta direi Il rumore dei tuoi passi.

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...