{Tag} La biblioteca del pittore

Buongiorno a tutti! Oggi vi propongo un nuovo tag ideato da MyWickedWorld che prevede l’associazione di un libro ad una corrente artistica. L’idea mi è piaciuta, è un tag libresco un po’ diverso e quindi basta chiacchiere, iniziamo subito! 😆

✏ NEOCLASSICISMO: Canova, “Amore e Psiche” – Un libro con una storia d’amore complicata e travagliata.
Mi trovo assolutamente costretta ad inserire qui “un giorno” perché è una delle storie più travagliate e complicate con cui io abbia mai avuto a che fare. Perché quando ti trovi in mezzo tra amore, amicizia e tempo che passa non sai a cosa dare la precedenza.
     

✏ REALISMO: Courbet, “Gli spaccapietre” – Un libro che tratta di realtà attuali della società
Direi “fino alla fine del mondo” perché parla della disperazione e della rassegnazione di fronte ad eventi che vanno oltre il nostro controllo.

     

✏ IMPRESSIONISMO: Monet, “Cattedrale di Rouen” – Un libro che ripropone una storia già presentata in passato, ma con un sapore diverso.
Qui propongo la serie delle Cronache Lunari, anche se in realtà non ho ancora iniziato a leggerle… Ma non mi vengono in mente altre storie! 
  

✏ POST IMPRESSIONISMO: Van Gogh, “Notte stellata” – Un libro dai sapori malinconici e tormentati.
Assolutamente “lo strano viaggio di un oggetto smarrito“, storia malinconica e tormentata che deve essere letta! 😆

  
✏ ART NOUVEAU: Klint, “Adele Bloch Bauer” – Un libro con una trama lineare e precisa, ricca di dettagli.
Qui associo “Mr Gwyn” che, pur essendo di Baricco, è ideale alla descrizione: cosa c’è di più dettagliato di un ritratto?

  
✏ CUBISMO: Picasso, “Guernica” – Un libro dove la geometria fa parte della storia
Mi viene in mente soltanto “la solitudine dei numeri primi“, che non è propriamente geometrico, ma vale la matematica in senso lato? :p

  

✏ FUTURISMO: Boccioni, “Forme uniche della continuità nello spazio” – Un libro che hai iniziato ma mai concluso
Di solito io non riesco ad abbandonare i libri, tranne proprio in casi eclatanti… come per “guida galattica per gli autostoppisti

  

✏ SURREALISMO: Dalì, “La persistenza della memoria” – Un libro che ha molteplici significati (cambia punto di vista)
L’isola dell’amore proibito“, perché nel cambio di punto di vista fornisce dettagli diversi e la storia non ha mai un momento di stallo

  

✏ ESPRESSIONISMO: Rothko, “Grigi” – Un libro che è molto più profondo di quanto appare.
Beh qui senza nemmeno pensarci: “il piccolo principe”. Banale?
  

✏ GRAFFITI – Un libro uscito da poco
Qui inserisco “leaving” della Picoult, perché lo devo ancora iniziare ed è l’ultimo uscito

  

Se vi va di partecipare sentitevi liberi e informatemi qui sotto! ♥

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...