{Review} Kiko Power Pro

image

Buongiorno a tutti! Oggi torno con una review a tema unghie ed in particolare vi parlo di questa linea di smalti Kiko Power Pro (n° 44 magenta, €4.90, reperibili qui). La boccetta è quadrata ma più arrotondata rispetto a quella della linea classica ed ha il tappo squadrato nero lucido che può essere tranquillamente tolto per avere un’impugnatura più comoda. Contiene 11 ml di prodotto ed ha una scadenza di 24 mesi.

Il colore è molto intenso e luminoso, anche se non è affatto sparaflashato! Lo trovo molto adatto al periodo primaverile o estivo, perché è un colore allegro e grintoso ed anche facilmente abbinabile. Fortunatamente di questa linea si ha una vasta gamma di colori, adatti a tutte le esigenze.

Devo ammettere di essere rimasta molto colpita da questo smalto, perché non è né troppo liquido né troppo pastoso, è coprente già con una sola passata ma soprattutto si asciuga davvero molto rapidamente. A differenza degli altri smalti Kiko, poi, dura anche per una settimana intera senza la minima sbeccatura, cosa che ovviamente mi ha lasciata piacevolmente colpita!

L’asciugatura abbastanza rapida permette inoltre di utilizzare lo smalto anche nelle nail art, evitando di sporcare tutto al momento della stesura del top coat. E poi non rimangono le fastidiose pieghette che con altri smalti della linea mi ritrovavo stampati sulle dita! 😛

GIUDIZIO SPECIFICO

Prezzo: 4

Qualità/prezzo: 4

Reperibilità: 3

Performance: 4

Packaging: 3

Inci: BUTYL ACETATE, ETHYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, ISOPROPYL ALCOHOL, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, STEARALKONIUM BENTONITE, ACRYLATES COPOLYMER, STYRENE/ACRYLATES COPOLYMER, SILICA, BENZOPHENONE-1, N-BUTYL ALCOHOL, DIACETONE ALCOHOL, TRIMETHYLPENTANEDIYL DIBENZOATE, HEXANAL, PHOSPHORIC ACID, DIMETHICONE, ALGAE EXTRACT, TRIMETHYLSILOXYSILICATE, CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE, MANNITOL, PISTACIA LENTISCUS GUM, DIATOMACEOUS EARTH, ZINC SULFATE, CI 77891, CI 77742, CI 77510, CI 77491 – CI 77492 – CI 77499, CI 77163, CI 77007, CI 42090, CI 19140, CI 15880, CI 15850, CI 12085, CI 73360.

Edizione limitata: Si

Voto complessivo: 4

 

Annunci

{DIY} Pesco in fiore

11244634_773023596147559_776989606_n.jpg

Buongiorno a tutti! Oggi sono di nuovo qui con una nail art facile, veloce e molto adatta alla primavera. In questo periodo, infatti, siamo circondati da alberi fioriti, su cui i frutti stanno maturando per l’estate! Inoltre ho visto che i colori promossi da Pantone per questa primavera saranno proprio il rosa e l’azzurro. Quindi ho pensato: perché non usare delle varianti di questi colori? Ed ho quindi deciso di creare la nail art che andremo adesso a vedere. Ne ho già fatta una, con lo stesso metodo, però più autunnale che potete trovare qui 😀

Per prima cosa, come al solito, stendiamo la base. Successivamente stendiamo su tutte le unghie, monocolore, lo smalto che abbiamo scelto. In questo caso si tratta di un bel latte menta di Essence della linea effetto gel (n°40 play with my mint, €1.99, acquistato da Coin) e lo stendo partendo dall’anulare, in modo che si asciughi più rapidamente.

A questo punto, mentre aspetto che le altre unghie si asciughino, prendo il mio smalto nero della linea Tribal Summer di Essence e inizio a tracciare delle linee col pennellino. Non c’è bisogno di farle super sottili, inoltre non dovete nemmeno essere troppo precisi: i rami degli alberi non sono drittissimi, quindi potete sbizzarrirvi come più vi piace! Una volta soddisfatti dei vostri rami, non dovete fare altro che andare a posizionare i vostri fiori.

Io ho deciso di ricreare un pesco, quindi ho utilizzato gli smalti sul rosa: quello più chiaro è sempre di Essence, della linea I ♥ trends – The nudes (n°07 hope for love, € 2.29, acquistato da Coin) mentre quello più scuro è di Kiko (n° 313, € 1.90).

Con un dotter vado a prelevare un po’ di smalto e faccio semplicemente dei pallini lungo i rami, successivamente lo pulisco e prelevo lo smalto più scuro e faccio altri pallini. Ovviamente anche qui potete scegliere voi la posizione che più vi piace, se riempirlo tanto o poco, insomma giocate con la fantasia!

A questo punto, sempre con il dotter e il rosa più chiaro, vado a completare la mia nail art con dei puntini che facciano tutto il profilo delle altre unghie. Una mano di top coat e la nail art è completa!

Fatemi sapere se provate a rifarla, se vi è piaciuta e se avete qualche idea sono qui ad ascoltarvi! 😛

{Review} Kiko Quick Dry

11142997_784055191663089_877816275_n.jpg

Buongiorno a tutti! Oggi sono qui per parlarvi di uno smalto che trovo molto adatto alla stagione primaverile o estiva.

Si tratta dello smalto Kiko della linea Quick Dry (n° 834 Tiffany Dorato, € 1.90 in saldo, reperibile qui). La boccetta, che è rotonda a differenza delle classiche quadrate prodotte dall’azienda, contiene 10 ml di prodotto e ha una scadenza di 36 mesi.

Purtroppo dalla foto il colore non si vede molto bene, ma è un azzurro chiaro tendente al verde con all’interno delle perlescenze dorate. E’ sicuramente un colore molto chic, elegante ma al tempo stesso facile da portare. Al sole brilla, grazie ai riflessi dorati, rendendo la manicure ancora più preziosa e particolare.

Il pennellino è a lingua di gatto, molto piatto e abbastanza largo. Questo permette una stesura omogenea e facile, non presenta quelle brutte striature o quelle differenze di colore che a volte ho trovato in smalti della stessa linea.

Il prodotto è abbastanza liquido, ma non ingestibile. Inoltre risulta coprente già alla prima passata, ma se volete un bel colore pieno ed un marcato effetto brillante allora ve ne consiglio due. L’asciugatura è molto più rapida dei soliti smalti, ma bisogna comunque aspettare un po’.

Io l’ho testato senza alcun top coat e la durata è stata di circa 4 giorni: non mi aspettavo granché, conoscendo l’azienda, ma è comunque una performance migliore di quelli della collezione classica permanente.

Vi consiglio di provarlo se vi piace il colore, non ve ne pentirete! 😎

GIUDIZIO SPECIFICO

Prezzo: 4

Qualità/prezzo: 4

Reperibilità: 3

Performance: 3

Packaging: 3

Inci: ETHYL ACETATE, BUTYL ACETATE, NITROCELLULOSE, ACETYL TRIBUTYL CITRATE, PHTHALIC ANHYDRIDE/TRIMELLITIC ANHYDRIDE/GLYCOLS COPOLYMER, ISOPROPYL ALCOHOL, STEARALKONIUM HECTORITE, ADIPIC ACID/NEOPENTYL GLYCOL/TRIMELLITIC ANHYDRIDE COPOLYMER, MICA, TIN OXIDE, PENTAERYTHRITYL TETRAISOSTEARATE, CI 15850, CI 15880, CI 19140, CI 42090, CI 45410, CI 47005, CI 60725, CI 77000, CI 77007, CI 77491 , CI 77499, CI 77510, CI 77891.

Edizione limitata: No

Voto complessivo: 3

 

Smalto Deborah Prêt-à-porter | Review

imageSalve gente! Oggi sono di nuovo qui con una recensione di uno smalto. Si tratta questa volta dello smalto di Deborah della linea Prêt-à-porter, parliamo nello specifico del numero 36 burgundy passion (acquistato da Upim, €4.50).

Lo smalto pensavo fosse adatto a questo periodo, perché è di un bel bordeaux scuro che alla luce del sole brilla grazie alle perlescenze interne dorate e rosse. Il boccettino contiene 35 ml di prodotto e ha una scadenza di 36 mesi.

Purtroppo, nonostante il colore mi piaccia molto, lo smalto in sé non mi soddisfa per nulla. Partendo dal pennellino, risulta troppo stretto e quindi lo smalto non si riesce a stendere bene. Inoltre non è particolarmente coprente: servono almeno due passate. Però il colore non si stende in modo omogeneo, quindi fare più passate risulta davvero stressante, perché le unghie non saranno mai omogenee.

La durata di questo smalto è di due giorni – a volte anche meno – e non è assolutamente accettabile per uno smalto del genere, per una marca del genere!

Ho utilizzato altri smalti della stessa linea e mi ci sono trovata bene, ma con questo proprio no. Peccato, perché era anche carino!

Voi l’avete provato? Che ne pensate? Al prossimo articolo,

Firma

Smalto grigio-verde | Review

Salve a tutti! Finalmente ho un po’ di tempo per tornare a scrivere sul blog! Oggi vi parlo di questo smalto. Si tratta di uno smalto di cui non conosco la marca, comprato in una profumeria locale, che presenta un bel color grigio tendente al verde con dei brillantini dorati all’interno.
Il boccettino contiene 12 ml di prodotto ed ha una scadenza di 36 mesi.

La stesura è molto facile, anche se servono due passate per una buona coprenza. Lo scovolino è ampio ma non troppo largo, in modo da facilitare la stesura. La consistenza è abbastanza densa da poter essere stesa senza difficoltà in modo omogeneo già alla prima passata.

La cosa che più mi ha stupita è la durata dello smalto: io ho fatto solamente una passata, non ho utilizzato top coat o altri protettori e lo smalto è durato intatto per cinque giorni pieni. Nessuna piccola sbeccatura, smalto saltato o piccole crepe, assolutamente nulla. E’ una buona durata, specialmente paragonata ad altri smalti piuttosto famosi.

Il colore lo trovo abbastanza invernale, ma giusto anche per questo periodo di transizione.

My nail care routine

Buongiorno a tutti lettori, oggi sono qui con un nuovo post che potrebbe essere utile a qualcuno di voi! Se siete amanti degli smalti, come già avrete capito dal titolo, questo articolo potrebbe fare al caso vostro.

Ho deciso infatti di parlarvi della mia nail care routine. Essendo una appassionata di smalti ed affini, non posso fare a meno di avere particolare cura nei confronti delle mie unghie!

Per prima cosa tolgo lo smalto nel momento in cui vedo che inizia a sgretolarsi: di solito come punto di riferimento uso sempre l’indice, perché come forse saprete alcune dita non si rovinano per niente, altre invece subito. Siccome a me non piace vedere lo smalto troppo rovinato, quando l’indice inizia a sbeccarsi allora rimuovo tutto. Per farlo utilizzo due metodi: se è un colore chiaro, potete tranquillamente usare entrambi i metodi; per i colori scuri invece vi consiglio di utilizzare solo il primo metodo.
Il primo metodo è appunto la rimozione dello smalto con un solvente e un batuffolo di cotone: vi consiglio di utilizzare un dischetto tagliato in due parti, così da fare due dita con un solo dischetto e non sprecare troppi prodotti. Dopo aver tagliato i dischetti, prendo il solvente che utilizzo (in questo periodo sto finendo il Nail art remover di Essence perché facilita la rimozione dei diversi strati dovuti alle nail art, ma ne ho già altri da provare, sempre senza acetone, mi raccomando! 😛 ) e bagno i ritagli. Li applico poi sulle unghie e li lascio agire per qualche minuto, poi semplicemente con una leggera pressione tiro via il dischetto e le unghie rimangono perfettamente pulite al primo colpo.
Il secondo metodo consiste invece nell’utilizzo dei solventi ad immersione: non lo consiglio per i colori scuri tipo il rosso o il blu, perché tendono a macchiare, e utilizzando il barattolino rischiate di macchiarvi la pelle intorno all’unghia. In ogni caso lo trovo un metodo molto veloce ed efficace, soprattutto per gli smalti glitterati (io utilizzo il Quick&easy di Essence, ma anche qui ho una scorta già nel cassetto!)

A questo punto le unghie sono pulite, e posso passare alla definizione: spesso le unghie si danneggiano, o semplicemente crescono, e perdono la forma che ci piace. Basta prendere una lima (o una fresa, ma non la consiglio se siete alle prime armi, rischiate di danneggiare il letto ungueale!) e iniziare a passarla sulle unghie. Io di solito prediligo una forma leggermente squadrata, ma ne esistono di ogni tipo, sta a voi cercare quella che preferite! Per farlo utilizzo o una lima di cartone, se magari sono di fretta o semplicemente non ho voglia, oppure la fresa Joycare se voglio qualcosa di più preciso.

Dopo questo passaggio, passo alla pulizia effettiva delle unghie: con una spazzolina qualunque e un po’ di sapone tolgo i residui della limatura e con acqua calda risciaquo e poi asciugo. Alla fine prendo una crema mani (io sto utilizzando questa dell’Occitane che mi era stata regalata), ma va bene anche una crema corpo, e la passo su tutta la mano in modo da rendere più liscia l’unghia e prendermi anche cura delle mani.

Come passaggio finale, vado a passare un burro per cuticole (ultimamente sto utilizzando lo Studio nails stick di Essence) e lo massaggio delicatamente per ammorbidirle, poi con un bastoncino vado a spingerle dentro.

A questo punto le mie mani sono perfette per applicare una base e uno smalto, largo alla fantasia..e via con le nail art! 😀

Alla prossima,

Firma

Christmas ideas #1| DIY

beauty

Buongiorno a tutti! Natale si sta avvicinando, è il momento di iniziare a pensare a come farci belle! Oggi infatti vi propongo qualche idea di nail art natalizia, sperando di essere d’aiuto a qualcuno!

In questo articolo vi propongo le nail art realizzate utilizzando lo smalto rosso Lasting color numero 601 di Pupa (€3.50, acquistato da IperSoap) e il Tip painter di Essence, in particolare il n°03 silver surfer.

Ve ne proporrò altre, leggermente più complesse di queste, in un articolo successivo.

1387879049699.jpgLa prima che vi propongo è semplicissima: un pacchetto di natale sulle unghie. Facile e veloce da realizzare, è adatta a chi all’ultimo minuto ancora non ha avuto tempo di creare nulla, ma non vuole avere le unghie ordinarie.
Per prima cosa stendiamo la base, poi prendiamo uno smalto rosso e lo stendiamo monocolore su tutte le unghie. Aspettiamo qualche secondo che si asciughi, e prendiamo poi uno smalto argentato e un pennellino dalla punta abbastanza sottile. A questo punto non dobbiamo fare altro che tracciare due linee, una verticale e una orizzontale, in modo da ricreare il nastro di un pacchetto regalo. Poi, nel punto di intersezione delle due linee, andiamo a tracciarne un’altra più piccola in diagonale, così da ricreare il fiocco del nastro.
Io ho tracciato questo motivo solamente su anulare e pollice, ma ovviamente sta a voi decidere dove farlo!

1388911_1384688688418515_1443399717_n.jpg

La seconda che vi propongo oggi è un’altra accent manicure sempre sugli stessi colori della precedente. Anch’essa è molto facile, e ancora più veloce da realizzare.
Per prima cosa anche qui stendiamo la base, e stendiamo poi monocolore su tutte le unghie lo smalto rosso.
Lasciamo asciugare qualche secondo, e prendiamo di nuovo il nostro smalto argentato. Con un pennellino dalla punta abbastanza sottile andiamo a tracciare le linee che faranno da contorno del nostro rombo, che andiamo successivamente a riempire di colore.
Anche in questo caso io ho deciso di realizzarla solamente sull’anulare, ma se magari riducete un po’ la misura del rombo potete realizzarla anche su tutte le dita!

Vi aspetto al prossimo articolo con altre idee leggermente più complesse!

Firma